Casa di Maria e Fabrizio – Versione “Beta”

Facciamo una premessa: le foto che vedete in questa sezione sono provvisorie in quanto la fornitura non è ancora stata completata .

Arredare la casa di Maria e Fabrizio è stata un’esperienza davvero entusiasmante: sin dall’inizio si è instaurato un feeling speciale tra noi tanto da intenderci al volo su ogni dettaglio.

Come base avevamo un appartamento nuovo, tagliato in fase di costruzione su quelle che erano le loro esigenze: una cucina spaziosa, un soggiorno luminoso, una camera da letto tagliata come una vera e propria suite, tanto spazio per riporre le proprie cose, un lavatoio/ripostiglio e uno studio.

Insieme a loro abbiamo progettato l’impianto elettrico e l’impianto idraulico, sulla base della posizione e del tipo di arredamento. Poi ci siamo dedicati ai mobili.

In questa casa troviamo 3 colori che ruotano e si alternano, rendendo uniforme la scelta cromatica dell’intero impianto: il grigio il bianco e il rosso.

La cucina è stata da noi disegnata e realizzata su misura. Le dimensioni dei mobili sono leggermente maggiori dei prodotti che si trovano abitualmente in commercio, proprio per sfruttare al massimo le potenzialità di una cucina creata in un laboratorio artigianale. Per le finiture abbiamo le basi impiallacciate e tinte di grigio all’anilina, i pensili sono laccato lucido bianco mentre i vani a giorno sono laccati opaco rosso. Le colonne, laccate bianco lucido anch’esse, sono alte fino al soffitto e ospitano il cuore tecnologico della cucina. Per il piano è stato scelto un materiale prezioso e resistente: il quarzo Silestone nella finitura Chrome, col quale abbiamo anche ricavato due piccoli e pratici taglieri. A completare la cucina abbiamo elettrodomestici all’avanguardia della tecnologia e dei consumi: forno pirolitico, microonde, lavastoviglie e piano cottura di Electrolux, Frigorifero di General Electric, cantina vino di AEG e Cappa con telecomando di Faber. L’illuminazione non manca. L’abbondanza di luce dimunuisce i coni d’ombra per avere sempre una perfetta visuale di quello che si sta facendo: luci sottopensile a led , faretti sul tavolo e alogene a diffusione orientabili.

Dalla cucina passiamo al soggiorno attraverso la bellissima doppia porta scorrevole realizzata artigianalmente in vetro serigrafato, con piccole gocce rosse.

In soggiorno troviamo il divano di PoltronaFrau in pelle color Creta, al quale abbiamo abbinato pouf e cuscini di Vibieffe. La scelta del divano è stata una vera lotta, perché l’obbiettivo era coniugare stile e comodità, ma con questo modello abbiamo trovato la soluzione eccellente.

La parete soggiorno è il modello Inclinart di Presotto, in Rovere Basalto Vissuto, Bianco Candido Lucido e Rosso Opaco. Il caminetto è a vapore acqueo: dei piccoli faretti all’interno del dispositivo illuminano di arancio il vapore dando l’idea delle fiamme del camino, davvero suggestivo. Nel mobile troviamo inoltre una dockstation integrata che non solo permette di ricaricare il proprio telefono, ma anche di ascoltare la musica grazie a un sistema di casse e subwoofer integrati. Sulla parete di fondo troviamo l’elegante madia Mood di Presotto in Bianco Candido Lucido, incorniciata dalla preziosa carta da parati di Jannelli e Volpi. Le bellissime lampade del soggiorno sono state fornite da Camas illuminazione.

La suite presenta, oltre alla camera da letto vera e propria, due cabine armadio realizzate su misura nel nostro laboratorio e un bagno arredato con un mobile laccato rosso lucido.

La camera è stata arredata con un letto contenitore modello Jubilée di Oggioni in Pelle Florence, comodino e comò di Presotto e ancora la carta da parati di Jannelli e Volpi in una differente tonalità.

Tutti gli ambienti sono stati studiati e arredati l’uno in relazione all’altro. L’effetto è quello di dare continuità alle stanze, sia con l’utilizzo dello stesso parquet in tutta la casa, sia con il colore. Il risultato è un ambiente elegante, caldo, accogliente e soprattutto funzionale.

Ringrazio personalmente Maria e Fabrizio per averci scelto per progettare ed arredare la loro futura dimora. I loro abbracci quando abbiamo consegnato loro la casa finita sono stati la soddisfazione più grande che si possa immaginare.